Get Adobe Flash player

NEWSLETTER
Fondazione Mago Sales

btn donateCC LG

 

CONTATTI

 

RECAPITI

 

p libro-ospiti

 

 

logo smilab

C.F. 97619820018

Inaugurata La scuola di Haiti

INAUGURATA LA SCUOLA AD HAITI - GRAZIE A TUTTI I BENEFATTORI

La nuova scuola ad Haiti - UNA MAGIA PER HAITI CON IL MAGO SALES

HAITI SALES 2 HAITI SALES 3

HAITI L’ISOLA DIMENTICATA
Haiti, la storica terra dei pirati dei Carabi è stata il secondo stato al mondo, dopo gli Stai Uniti D’America, a ribellarsi al potere coloniale europeo ed ottenere l’indipendenza nel lontano 1804. Questo è certamente motivo di vanto e tutti gli Haitiani ne vanno fieri, come il parlare la lingua più diplomatica e nobile al mondo: il francese, ma, in una terra sconvolta da anni di mal governo e sfruttamento con il terribile terremoto di soli due anni fa che ha mietuto, insieme al colera, più di 300.000 vittime, questi due fattori restano gli unici motivi di orgoglio.
La situazione di Haiti, a due anni dal disastro, è diventata ancora peggiore. Difficile avere speranze in un mare di derelitti accampati alla rinfusa senza speranza e cibo. fra sporcizia e colera.
Coloro che governano, eletti dai pochi iscritti all’anagrafe (ora è la volta di un cantante che promette mari e monti, ma per ora ha organizzato solo alcuni concerti e feste di ringraziamento), non riescono a far ripartire la ricostruzione. A parole tutti promettono, ma poi non sono capaci di fare qualcosa di concreto: manca la capacità di creare infrastrutture.
Molti dei soldi inviati ad Haiti sono stati accaparrati dai soliti noti. I soldati stranieri fanno il servizio di ordine pubblico come tanti vigili urbani e nulla più.
Solo le associazioni dei volontari di tutto il mondo e in primis i missionari - in prima linea quelli cattolici e fra loro i padri Salesiani - si stanno spendendo per dare un aiuto a questa gente che ha perso tutto sotto le macerie.
 
SEGNI DI SPERANZA
Però ci sono anche dei segni di speranza: quando si vedono mamme che si preoccupano dei propri bambini, mandandoli ogni giorno alla scuola o stando loro vicini, nei pochi ospedali della zona; quando si vedono persone che curano gli ammalati sotto le tende logore, allora si vede che la gente ha voglia di ricostruire la propria terra e la propria vita e non sta ferma ad aspettare. Infatti per chi si inoltra per le strade di Port au Prince, in particolare tra gli stretti cammini della ”Citè du soleil”, il quartiere più povero della città, si ha l’impressione di entrare nella corrente ora discreta ora vorticosa di un fiume in piena. Centinaia di persone, non avendo più casa, si muovono in continuazione lungo i bordi delle strette vie in opposte direzioni con canestri nelle mani e borse sulla testa, tra il brulicare di venditori abusivi e compratori di ogni genere di usato. Si ha anche la sensazione di essere parte di un grande presepio animato, dove sono rappresentati tutti i mestieri, dal pescivendolo al barbiere, dalla lavandaia alla venditrice di frutta, dagli anziani che giocano alle carte ai bambini che si rincorrono veloci, ecc. Manca solo la capanna… ma anche quella è crollata con il terremoto e, quindi il bambino Gesù, ora, nasce ogni giorno nell’animo e nella forza di questi poveri della terra, invisibili, perché, per il mondo, non hanno neppure un nome (costava troppo iscriversi all’anagrafe), ma a cui noi “brava gente”, non possiamo e non dobbiamo dichiararci Leviti o Sacerdoti, ma Samaritani.

UNA SCUOLA PER 900 RAGAZZI: NOSTRO PROGETTO REALIZZATO
Per questa gente, soprattutto per i più piccoli indifesi, don Silvio, insieme a Mario Brezzo, consigliere e benefattore della Fondazione Mago Sales, che, da alcuni anni, lo segue nei sui viaggi di solidarietà per il mondo, si è recato ad Haiti, dove, davanti alla gioia di allievi e insegnanti, lunedì 11 giugno 2012, ha inaugurato una scuola primaria , appena costruita con le offerte raccolte da tanti benefattori italiani che, da anni, hanno posto la loro fiducia nella Fondazione Mago Sales, ben sapendo che il frutto della loro piccola o grande generosità va sempre a buon fine.
Dalle foto potete vedere la scuola: tre piani, compreso il piano terra, con 22 aule scolastiche, che ora ospiteranno circa 900 allievi.
All’inaugurazione erano presenti le maggiori autorità della zona, tra cui il padre provinciale Padre Jacques Charles e tutti i piccoli allievi, a cui il mago Sales ha regalato, nella stessa mattinata, un sorriso con il suo spettacolo di magia tra la meraviglia dei piccoli e la sorpresa dei grandi, ora convinti che anche un prete può fare magie senza essere di Belzebù.
Mago Sales dice grazie ai benefattori della Fondazione e, con lui, i bambini del Pakistan, dell’India, della Somalia, del Vietnam, della Nigeria, delle isole Salomons ed ora anche di Haiti, con cui, tutti voi avete barattato un sorriso per un pezzo di paradiso.
Il “gioco” continua. Prossima scuola a Juba nel sud Sudan, progetto iniziato in maggio 2012 al Colle don Bosco, in occasione del 16° raduno di prestigiatori e giocolieri. Le sottoscrizioni sono aperte… Chi desidera può contribuire mediante il CCP 42520288, intestato a Fondazione mago Sales Onlus o attraverso il sito www.sales.it.

Recupero ex bambini soldato

CONTINUA IL PROGETTO: RECUPERO DEGLI EX BAMBINI SOLDATO

 BS2

 


L'associazione "NewEtica" nella figura del suo presidente: Marco Poli, ha iniziato una campagna di sensibilizzazione sul recupero degli ex bambini soldato in Africa.
Il progetto è spiegato dettagliatamente sul sito della Fondazione e sul un nuovo sito: www.salviamoibambinisoldato.it
Bambini costretti a combattere e bambine arruolate a forza come "mogli". Qualcuno riesce a scappare, altri vengono liberati a fine guerra. Ma solo con il recupero psicofisico nei centri di riabilitazione possono sperare di tornare, finalmente, bambini.
 La Fondazione Mago Sales è sempre stata in prima linea per il recupero dei bambini di strada, di fabbrica e soldato.
Nel 2005 il mago Sales, con Marco Berry delle Iene si era recato nel nord Uganda, dove allora si combatteva una guerra inutile e dimenticata, ma tremenda e spaventosa, perchè impegnava i bambini, obbligandoli a combattere e operare massacri, anche verso i propri coetanei. Le bambine diventavano presto schiave sessuali e molte venivano sacrificate in un'inutile rito satanico in onore di un Dio, che tutto giustificava, anche il cannibalismo. Era il cosiddetto "Esercito del Signore", costituito da un pazzo scatenato: Kony, attualmente vivente e operante in zone della repubblica democratica del Congo.
A seguito del servizio televisivo su Italia 1, molti benefattori avevano contribuito al recupero di ben 600 ex bambini soldati, presenti nel campi profughi del Nord Uganda. Per loro era iniziato un percorso di recupero in un centro specializzato a Gulu e, in seguito si era aperto il portone della scuola. Con profitto, ora, tutti hanno completato un corso regolare di studi e attualmente sono inseriti in vari settori economici del territorio.
Un ottimo risultato che fa onore ai tanti benefattori, che, in modo o in un altro, continuano a sostenere i progetti della Fondazione.
Ma, il male nel mondo, purtroppo continua a mietere vittime e la Fondazione Mago Sales non vuole abbassare la guardia, beandosi dei buoni risultati fin qui raggiunti.
Le zone della terra in cui si combattono inutili guerre di confine sono ancora molte e l'utilizzo di bambini e bambine soldato, non sembra diminuire.
Da un rapporto attuale delle Nazioni Unite sembra che I bambini arruolati in armi sono ancora 250mila nel mondo.

La Fondazione mago Sales, per il recupero degli ex bambini/e soldato opera in stretto contatto con:

  • Il Centro Giovanile don Bosco Ngangi a Goma, Nord Kivu, Repubblica  Democratica del Congo
  • Il nuovo centro Rehab in Dungu, sempre nella repubblica democratica del Congo, denominato "Elikya", che nella lingua locale significa "Aiuto". Il centro è diretto dalla giornalista belga Els de Temmerman

Maggiori informazioni: Progetto della Fondazione

Una Magia per i piccoli del sud Sudan

Al colle don Bosco, domenica 13 maggio 2012, verranno raccolti fondi per la costruzione di un centro scolastico in sud Sudan nella missione salesiana di Juba, gestita dal salesiano Giacomo Comino.

GIA' RACCOLTI € 19.872, 60

(Articolo su Famiglia Cristiana - 10 maggio 2012)- clicca qui per visualizzare

IL PROGETTO: “SALVIAMO I BAMBINI DEL SUD SUDAN”.
Dopo 25 anni di guerra civile, è stato raggiunto un accordo tra il Nord a prevalenza musulmana e il Sud a prevalenza cristiana/animista. Firmato nel gennaio 2005, ha portato a un referendum per la completa indipendenza entro gennaio 2011.
9 JULY 2011 INDEPENDENCE DAY
Juba è la capitale del Sud Sudan (ufficialmente Governo Autonomo del Sud Sudan).
Questo nuovo stato, dopo anni di guerra civile, si avvia alla ricostruzione e la scuola diventa il primo passo per uno sicuro sviluppo. I salesiani, operano da anni su questo territorio, con progetti di emergenza di prima necessità: cibo, acqua, cure mediche…
Ora il nuovo passo da compiere e la costruzione di centri scolastici.
La Fondazione Mago Sales ha accettato l’invito del missionario Comino nella costruzione di una scuola professionale a Juba, nell’ambito di un progetto più ampio, di una grande complesso scolastico con più scuole tecniche per 600 ragazzi, attrezzate per 7 mestieri: un capannone per falegnami, elettricisti, muratori, idraulici; due grossi laboratori per meccanici d’auto, saldatori e specializzazioni. Pensione completa per i 400 ragazzi “interni”, due grandi dormitori con docce e servizi…
Questa scuola accoglierà, tra gli altri, anche i ragazzi attualmente presenti nei campi profughi del Darfur.
“Non bastava sfamarli, curarli. Indispensabile insegnare loro un mestiere, ma non era pensabile costruire un Centro Professionale nei campi profughi, dove mancava tutto, lo sconsigliavano. Meglio portarli lontano, al riparo da ogni pericolo, in un Centro Tecnico nuovo di zecca…”, queste le parole di Giacomo Comino
COSTI
58.000 Euro.
Prima della festa al colle don Bosco ( domenica 13 maggio) erano già stati raccolti 19.872, 60 Euro, che aggiunti a quelli raccolti sono ora diventati 23.760,80 Euro.

La raccolta continua
Siamo sicuri di offrire presto  una possibilità ai bambini del Sud Sudan. La Fondazione Mago Sales si impegna a versare l'intera somma raccolta (100%) per la realizzazione di questo progetto. Sarete continuamente informati sull'andamento della raccolta.
Grazie per la vostra generosità

Per offerte

Bolletino postale

C/C 42520288
FONDAZIONE MAGO SALES ONLUS
Via Bioletto, 20 - 10098 Rivoli (TO)

 

Bonifico Bancario

IBAN:  IT 73 X 03069 30530 100000061253
BIC: BCITITMM
Fondazione Mago Sales onlus

 

On-line con carta di credito

btn donateCC LG



Foto della missione a Juba. Si è preferito non mostrare immagini troppo crude di bambini fortemente denutriti, per rispetto agli stessi bambini, anche se potevano fare impressione, ai fini della solidarietà.
Comunque la realtà della povertà e della mancanza di cibo e acqua, colpisce innumerevoli piccoli del sud Sudan e del Darfur.

5 per mille alla Fondazione Mago Sales

Anche quest'anno puoi aiutare con una semplice firma i progetti della Fondazione mago Sales.

DAMMI CINQUE

5xmille

Codice Fiscale della Fondazione Mago Sales – 97619820018

Carissimi amici
anche quest'anno è possibile sostenere le Onlus destinando il 5 per mille dell'IRPEF. Con una semplice firma potete quindi sostenere i progetti della Fondazione Mago Sales a vantaggio dei bambini del mondo

Il contribuente può sostenere la ricerca e il volontariato destinando il 5 per mille dell'IRPEF dovuto all'erario similmente a quanto già previsto per l'8 per mille.
La nostra Fondazione ONLUS è tra gli enti destinatari della disposizione ed è presente nell'apposito elenco. Per chi volesse verificare consigliamo di visitare il sito dell'Agenzia delle Entrate all'indirizzo telematico www.agenziaentrate.it.

Come destinare il 5 per mille?
Le persone fisiche potranno indicare nella propria dichiarazione dei redditi, il codice fiscale 97619820018 della Fondazione Mago Sales Onlus e destinare così il 5 per mille delle proprie tasse per attività di utilità sociale organizzate e gestite direttamente dalla Fondazione mago Sales.

Dove indicare la scelta.
I modelli di dichiarazione utilizzabili sono:
• Modello integrativo CUD 2013 per i redditi 2012. Il modello va richiesto al proprio datore di lavoro o ente pensionistico;
• Modello 730/1-bis 2013 per i redditi 2012;
• Modello Unico 2013 per i redditi 2012.
In caso di scelta si dovrà apporre la propria firma in uno dei quattro appositi riquadri che troverete nel modello da voi utilizzato e ricordarsi di indicare il codice fiscale della Fondazione Mago Sales Onlus 97619820018 e non il nome.

A chi consegnare il modello?
Il modello utilizzato dovrà essere consegnato secondo le seguenti modalità:
• Modello integrativo CUD 2013: in busta chiusa ad una banca o ufficio postale o intermediario abilitato alla trasmissione delle dichiarazioni dei redditi (commercialista, CAF, ecc);
• Modello 730/1-bis 2013: in busta chiusa al datore di lavoro o al CAF cui ci si rivolge;
• Modello Unico 2013: in busta chiusa al professionista cui ci si rivolge o direttamente per via telematica per coloro che presentano il modello attraverso il servizio Internet.

LA FONDAZIONE DESTINA IL 100% DEL 5 X 1000 AI PROGETTI DI SOLIDARIETA'.
PER CONOSCERE COME SONO STATI DISTRIBUITI CLICCA SUL SEGUENTE LINK: http://www.sales.it/campagne_iniziative_leggi.asp?id=5

IL TUO 5 X 1000 ALLA FONDAZIONE MAGO SALES?
Hai destinato il tuo 5 x mille ai nostri progetti? Faccelo sapere: ti invieremo il nostro giornalino di collegamento Sim Sales Bim, che pubblica iniziative, progetti, fotografie e rendiconti delle attività che la Fondazione svolge in Italia ed all'estero. Sono riflessioni di don Silvio, il Mago Sales, relazioni di missionari sui progetti realizzati e lettere di benefattori; immagini; tutti gli eventi e le iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi sul territorio italiano; gli appelli speciali in occasione di emergenze; e annualmente, una sintesi del bilancio.

Ti preghiamo di diffondere questo annuncio tra i tuoi contatti

QUOTA          5XMILLE DEL IMPORTO RICEVUTI IL
2017 46.443,50 € 07/08/2019
2016 47.089,10 € 16/08/2018
2015 48.476,50 € 11/08/2017
2014 52.806,47 € 07/09/2016
2013 49.523,95 € 05/11/2015
2012 54.589,23 € 28/10/2014
2011 60.739,79 € 23/08/2013
2010 67.829,27 € 23/11/2012
2009 79.299,35 € 27/09/2011
2008 84.869,69 € 11/10/2010
2007 77.281,03 € 22/12/2009
2006 75.069,78 € 17/09/2008

Una nuova proposta possibile

CON 20 CENT. DI EURO AL GIORNO... PUOI

Siamo continuamente assillati da proposte di acquisti rateali con soli pochissimi centesimi di euro al giorno:
A soli 1,10E al giorno puoi avere Sky in casa tua (33,00 E al mese).      
Passa a Telecom: potrai avere Internet senza limiti a soli 21, 26 E al mese 0, 71 E al giorno.
Affrettati, la promozione sta per scadere: Abbonati a Wind; chiamate illimitate verso tutti i telefoni e cellulari aziendali + 3600   
telefonate a bimestre verso tutti telefoni e cellulari d'Italia + 360 SMS a bimestre verso tutti i cellulari d'Italia a soli                
Insomma con pochi, anzi pochissimi euro, PUOI realizzare parte dei tuoi sogni   
Ma nel mondo le necessità di sopravivenza superano di tanto il nostro superfluo.

Anche qui PUOI

LA NOSTRA PROPOSTA: SOLIDARIETA' PICCOLA, MA COSTANTE
Con lo stesso sistema con cui ti vengono proposte questi pagamenti rateali, per avere "grandi" benefici, noi ti proponiamo di donare ogni giorno, una somma ancora più bassa per il bene dei piccoli della terra.
Ecco le nostre proposte concrete:

PUOI

Aiutaci a dare un pasto a chi ha fame. Con una tazza piena di cibo!

Con una tazza piena di cibo, puoi dare una mano alle persone più vulnerabili, soprattutto ai bambini e alle donne.
Bastano 20 cent. di euro per riempire una tazza con un pasto nutriente a base di avena, riso o fagioli.
Una tazza di cibo, costa 20 centesimi di euro. 1,00 E ogni 5 giorni, 6,00 E ogni mese..
BIMBO CHE MANGIA

 

PUOI

Aiutaci a salvare un bimbo da morte sicura. Con un medicinale in più

I vaccini sono misure sanitarie a basso costo che salvano milioni di vite ogni anno, e la loro diffusione, può essere frutto, anche di una tua scelta di solidarietà. Ad esempio il costo per dose del vaccino per combattere la meningite risulta di soli 44 cent. per dose.
Con meno di 0,50 E al giorno puoi salvare un bambino del mondo: con 13,00 E al mese puoi salvarne 30.
foto1

 

PUOI
Aiutaci a donare un diritto alla scuola. Con un piccolo contributo

Istruzione, l'investimento più vantaggioso. Il costo di un mattone, per costruire una scuola in Africa è di 30 cent. di euro. Un mattone al giorno. 365 mattoni in un anno al costo totale di 11,00 E, e la scuola viene su. Con una donazione di 25,00 E (meno di 1 euro al giorno), puoi fornire penne, libri, quaderni e materiali didattici a cinque studenti del Ruanda. Con 80,00E (distribuiti in 30 rate di 2,60 E) contribuisci a coprire i costi della retta scolastica annuale per due bambini orfani dell'Uganda. Un'offerta di 170,00 E fornisce un kit "scuola in scatola": quaderni, poster didattici, penne e matite per due classi da 40 bambini in Madagascar. bimba1

 

Il libro delle preghiere di mago Sales

APRIAMO LE FINESTRE AI SOGNI

copertina APRIAMO LE FINESTRE AI SOGNI

Il libro di poesie di don Silvio, da tempo è andato esaurito, segno del successo della prima edizione. Essendo molte le richieste, ne stiamo preparando la ristampa, con nuove poesie e aggiornamenti.
Per chi volesse prenotare una o più copie, può richiederle direttamente alla nostra Fondazione.

 

 

p contatta-mago

p contatta-mago

logo-pdf

btn donateCC LG

logo smilab

logo smilab

Visitor counter, Heat Map, Conversion tracking, Search Rank