Get Adobe Flash player

NEWSLETTER
Fondazione Mago Sales

btn donateCC LG

 

CONTATTI

 

RECAPITI

 

p libro-ospiti

 

 

logo smilab

C.F. 97619820018

GRAZIE A TUTTI VOI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA MIA FESTA

 

 

 

RICORDANDO LE NUBI PESANTI DI SETTEMBRE

P9071171

Potete vedere tutte le foto delle giornate alla pagina: http://www.sales.it/index.php/fondazione/manifestazioni

Il tempo passa e logora le cose, fino a distruggerle, ma, a Novello, paese natale di don Silvio, molte cose, sono rimaste intatte… come la grande chiesa parrocchiale dove 40 anni fa don Silvio venne ordinato sacerdote o il piccolo teatrino della ex scuola materna dove 50 anni fa il mago Sales, allora con l’altisonante appellativo di Mandrake, fece il suo primo spettacolo di allegra magia.

Luoghi cari a coloro che qui sono nati e hanno passato la propria infanzia, luoghi e cose che sembrano uscite da un album di sbiadite cartoline…ancora intatte, proprio come i ricordi che, arricchendosi di preziose fantasie, trasformano la storia in magica leggenda, alimentando ancora i sogni di un tempo.

In quel 7 settembre del 2013 i ricordi si sono mescolati ai sogni belli di un’estate che stava per finire tra le nubi pesanti di settembre e si sono arricchiti della presenza di tanti amici e parenti… per festeggiare gli anniversari di don Silvio (40 anni di sacerdozio) e di mago Sales (50 anni di allegra magia).

40 anni di sacerdozio

La Santa Messa, concelebrata da don Silvio e don Armando e animata dallo splendido e straordinario coro “Gli Alunni del Cielo” da inizio ai festeggiamenti.

“Incipit missa”

“Silenzio… si prega”.

Pregare è lasciarsi ascoltare da Dio

per creare rumore nella nostra coscienza.

“Il Signore sia con voi”.

Saluto di Dio alla sua Chiesa

che porta con sé il rumore del mondo.

Queste le intenzioni di una Messa, di una preghiera… della Messa di don Silvio in quel suo 40° anniversario.

E nelle intenzioni ci sono tutti: papà Aldo e mamma Maria… lontani ma, ora vicini, Daria la sorella un po’ ansiosa, ma sempre premurosa, i parenti, pochi ma preziosi, Silvana, l’ideatrice della festa e tutti: i maghi come Silvan, venuto apposta da Roma, i tanti benefattori della Fondazione Mago Sales: amici senza età che ora si stringono attorno a don Silvio con commozione e meraviglia.

Don Silvio, nell’omelia, ricorda quel giorno di 40 anni fa, quando si gettò bocconi a terra, come richiesto dalla cerimonia dell’ordinazione, perché sapeva di essere un uomo, non fatto, dunque, di un legno diverso da quello di cui tutti siamo fatti.

Egli sapeva di condividere la sorte dell’uomo anche dopo che la destra di Dio, attraverso le mani del vescovo, si era posata su di lui: la sorte dei deboli, la sorte di quelli che sono stanchi, scoraggiati, inadeguati, peccatori.

Era ed è un fardello pesante da portare la grazia di Dio. Ma egli allora non era solo: pregavano con lui e per lui le voci fresche e spontanee dei bambini, le voci roche e gravi dei vecchi e la scena non era per niente drammatica, ma soffusa di serenità.

Don Silvo non si è mai sentito solo. E ora dice grazie a quanti sono stati accanto a lui in tutti questi anni.

Grazie per il dono della vita, per il dono della fede, per il dono dell’amicizia.

Grazie non certo per i regali ricevuti e graditi in quel giorno… Grazie soprattutto per il dono dell’amicizia. Al mondo non c’è nulla di più prezioso del cuore della gente… in particolare dei piccoli della terra. Per loro don Silvio è prete e per loro fa il mago. “Io vi voglio bene - dice accorato don Silvio - Ritenetemi sempre il vostro PRETE. Non abbiate timore di infastidirmi venendomi a cercare, anche solo per ricevere un sorriso, dopo un gioco di magia, o per asciugare, insieme, una lacrima, a seguito di un dispiacere subito o di una disgrazia avvenuta. Non abbiate paura di richiedere e di ricevere il dono più grande della coscienza umana: il perdono dei peccati. Solo così sarò uomo di Dio, ma soprattutto amico dell’uomo… amico vostro”.

“Ite Missa est”.

Andate, questa è la Messa

e portate

benedizione ai sofferenti,

comprensione ai difficili,

sorrisi ai bambini,

carezze agli anziani,

amicizia ai parenti,

condanna ai corrotti e ai prepotenti,

conversione ai troppi numerosi indifferenti…

gioia e pace a voi stessi.

50 anni di allegra magia

In quel giorno di festa, un amico mago ha inviato al suo maestro mago Sales un bigliettino con il seguente messaggio: “Assistendo ad un tuo spettacolo è come partecipare ad una Messa e assistendo ad una tua Messa è come partecipare ad uno spettacolo. Sei forte mago-prete”.

E allora, dopo la Messa lo spettacolo di Magia, come è sua tradizione… da anni.

Il teatrino è sempre lo stesso, come 50 anni fa, quando giovane chierico-mago presentò il suo primo spettacolo pubblico. Allora ad assisterlo fu papà Aldo..

Qui don Silvio, timido chierico salesiano, con l’altisonante nome d’arte di “Mandrake” divertì e fece sorridere, familiari, amici e alcuni bambini di Novello (una trentina in tutto).

Dopo di loro fu la volta di centinaia di migliaia di bambini del mondo, che provarono la stessa allegra meraviglia. Questo divenne il programma di vita di don Silvio, che, con lo pseudonimo di “magio Sales”, si definì prete per vocazione e mago per passione.

Ora ad applaudirlo tra i tanti amici e parenti, c’è anche Silvan, icona della magia italiana.

“un ricordo particolare e un grazie a tutti coloro che sono intervenuti il 2 settembre (giorno esatto del mio anniversario di Messa) a Torino, presso la chiesetta di san Francesco di Sales a Valdocco, casa madre dei Salesiani. Anche li, per i tanti che sono intervenuti è stato un momento indimenticabile”.

 

 

 

 

2013 40 anni di sacerdozio e 50 di magia del Mago Sales

 

Sales-40---50-anni

Lunedì 2 settembre 2013
ricorre il40°ANNIVERSARIO del mio SACERDOZIO

In questi anni ho avuto la fortuna di arricchire la mia vita con la preziosa conoscenza di ognuno di voi

Mi piacerebbe festeggiare tale ricorrenza insieme.

Vi invito quindi nel cortile di Valdocco (via Maria Ausiliatrice 32), presso la Chiesa di San Francesco di Sales, alle ore 17,30, per una Santa Messa anniversaria, in cui daremo lode a Dio per non esserci mai lasciati rubare la speranza di un presente già colmo di gioia e di un domani senz’altro migliore.

Seguirà un rinfresco.

 

Sabato 7 settembre 2013
In occasione del mio 40 anniversario di santa Messa e del mio 50 di allegra magia,

vi invito per festeggiare insieme la gioia di un incontro passato e la ricchezza di una amicizia tutt’ora presente.

Presso la Parrocchia di Novello (chiesa della mia ordinazione sacerdotale) alle ore 17,30 celebrerò una Santa Messa di ringraziamento per una vita, forse un po’ inadeguata, ma sempre carica di meravigliose novità.

In tale Messa ricorderò mia mamma Maria, che per prima mi insegnò il timor di Dio e il rispetto verso i piccoli.

Seguirà alle ore 18,30 un mio spettacolino presso il teatrino comunale (lo stesso in cui 50 anni fa ho eseguito, con molta timidezza, i miei primi giochi di magia).

Tale spettacolo verrà dedicato a mio padre Aldo, che, pur non troppo praticante, accettò e incoraggiò le mie scelte di prete e di mago al punto di voler presentare quel mio primo spettacolo di magia nel lontano 1963.

Seguirà un rinfresco.

 

 

 

GRAZIE PER IL VOSTRO 5 X 1000 DEL 2011

5 X mille 2012: RACCOLTI 54.589,23 €

CON LA FIRMA DI 1810 BENEFATTORI

 

GRAZIE PER CONTINUARE A SOSTENERCI

Quest’anno pensiamo di continuare a sostenere gli ex bambini soldato in Uganda, aiutandoli ad uscire dall’incubo che ha rappresentato il loro arruolamento forzato; contribuire a salvare e scolarizzare le bambine schiave in Benin; completare la costruzione di una casa di accoglienza per bambini con gravi deficit fisici e psichici in Mozambico.

Per destinare la quota del 5 per mille della tua imposta sul reddito delle persone fisiche, basta apporre la propria firma nell’apposito riquadro dei modelli di dichiarazione (CUD; 730; Modello UNICO) indicando il

Codice fiscale della Fondazione Mago Sales:

97619820018

 

Le chiediamo anche, a nome di tutti questi bambini, di coinvolgere amici, familiari, colleghi e di parlarne con tutti.

Un grande grazie a quanti ci hanno espresso la loro fiducia e il loro sostegno negli anni precedenti.

La ringraziamo di cuore se vorrà aiutarci a costruire insieme un mondo di giustizia e di pace

 

 

MAGO SALES nei MEDIA (TV e giornali) - testimone del sorriso e della meraviglia ai bambini del mondo

Nel mese di maggio il mago Sales, don Silvio ha partecipato ad alcune trasmissioni televisive, raccontando la sua storia di prete e di mago, naturalmente con l'esecuzione di alcune particolari magie.

Alla seguente pagina del sito potete rivederne l'esecuzione: http://www.sales.it/index.php/fondazione-2/video 

scegliendo i seguenti filmati

01- 02 - 03  Le magie di mago sales "nel cuore dei giorni  su TV2000  lunedì 20 maggio

I fatti vostri mercoledì 22 maggio 2013 con Magalli

 

Inolltre sono apparsi numerosi articoli su quotidiani e riviste, tra cui il settimanale "OGGI":

OGGI PAG1                                                 

Articolo di "OGGI" 

CHE MAGIA! QUI TORNANO TUTTI BAMBINI

Nel museo di Cherasco si possono incontrare i grandi prestigiatori, perdersi in foreste da favola e vedere la gente volare, tutto merito del Mago sales, al secolo don Silvio mantelli che da vent’anni gira il mondo con spettacoli a fin di bene e che adesso ha realizzato il suo sogno.

 

VIAGGIO NEL MUSEO DELLA MAGIA

Cherasco (Cuneo), maggio benvenuti nella Casa del Sorriso!», dice il mago Sales mentre apre la porta del Museo della Magia che ha inaugu­rato a Cherasco il 27 aprile 2013. «Ma ora entrate, lasciatevi me­ravigliare, immaginate di essere dei bambini! ». Varcata la soglia ci

acccoglie una ricostruzione della Bocca della verità, il mascherone in marmo che si trova nella chie­sa di Santa Maria in Cosmedin a Roma. E poi una statua del mago Sales che parla e si muove. Sales, quello vero, ci sorride e dice: «Da qui non si torna più indietro!».

10 MILA SHOW IN PIÙ DI 30 PAESI

Dopo pochi metri ci troviamo in una fiabesca foresta innevata, con alberi dalle foglie dorate. Una neve che, abbassate le luci, brilla come se fosse costituita da milioni di piccole lucciole. Accanto agli alberi, piccoli schermi lcd mostra­no la storia dell'illusionismo. Ci raggiungono quattro bambini, ospiti del Museo della Magia. Sono vestiti da piccoli maghi e hanno gli occhi pieni di stupore. Continuano a fare domande. «I bambini sono il nostro bene più grande», dice con un sorriso contagioso sul viso. Porta un cilindro, una giacca multicolore e in mano tiene una bacchetta magica. Il mago Sa­les, al secolo don Silvio Mantelli, 69 anni, è or­mai una leggenda. Si è appassionato alla magia da bambino e ha fatto il suo primo spettacolo a 13 anni con il nome di mago Mandrake. A 19 ha ricevuto in sogno la vocazione ed è entrato in noviziato dai salesiani, per poi venir consacrato sacerdote nel 1973. Laureato in Teologia e in Pedagogia, si definisce «prete per vocazione e mago per passione». Nel 1993 ha iniziato a viag­giare facendo spettacoli di magia (circa 10 mila in oltre 30 Paesi) a scopo benefico per i bambini poveri delle missioni. «Uso una sorta di barat­to», dice. «A chi mi aiuta nel mantenere le pro­messe fatte ai bambini, regalo lo spettacolo». Di magia, don Silvio se ne intende parecchio. Il The Magic Circle di Londra, la Mecca degli illusioni­sti internazionali, lo ha inserito tra i migliori del mondo ed è stato anche maestro del famoso trasformista Arturo Brachetti. E si è esibito per Madre Teresa. «Era come una bimba felice di fronte ai miei trucchi», ricorda don Silvio. «Non mi lasciava più andare via. Mi ha te­nuto con sé 15 giorni e mi portava a esibirmi negli ospedali e nei lebbrosari».

Don Silvio, ci parli di questo progetto.

«Nasce da un sogno. Prima questo era un edificio abbandonato, una vecchia scuola materna. Cinque anni fa l'idea di costruire qui a Cherasco, nel cuore delle Langhe, un quartier generale che facesse da riferimento alla magia e alla solidarietà. Grazie a tanti benefattori, al Comune e all'impegno dei volontari, è nata la Casa del Sorriso che si articola nel Museo della Magia, in un teatro e in una scuola che formerà chi poi andrà a fare animazione ne li ospedali, negli orato­ri o nelle missioni. ~ un percorso nel mondo della magia e della fantasia. Chi entra deve farlo con la curiosità del bambino. L'animo del bimbo è quello che si apre alla vita, con gli occhi e la bocca spalancati. Anche noi possiamo imparare di nuovo a provare stupore. E, per fare questo, protagoni­sti e guide saranno proprio i bambini. Ecco, abbiamo lasciato la foresta in­cantata, ora entriamo nella Bibliote­ca. Contiene oltre 18 mila volumi sui giochi di prestigio ed è la seconda al mondo per numero di libri. La pri­ma è quella di David Copperfield. Questi libri sono consultabili e siamo pronti a ospitare ricercatori o tesisti». Una porta conduce nella sala dove ci sono le statue dei più grandi illusionisti della storia come Houdini, Tobias Bamberg, Ge­orges Melies, David Copperfield, Silvan e anche don Giovanni Bosco.

Don Bosco faceva il prestigiatore?

«Certo. Ed era anche molto bravo. Era af­fascinato dagli illusionisti che arrivavano dalla Francia e che si esibivano sui sagrati delle chiese. Ancora prima di diventare religioso, Giovanni Bosco si era accorto che la gente era attratta più dai saltimban­chi che dalle prediche dei sacerdoti. E al­lora, si disse, perché i preti non diventano interessanti come gli artisti di strada? Co­sì aveva imparato a fare i giochi di magia, a camminare su una corda legata tra due alberi. Sfidò anche veri saltimbanchi. E quando aveva su di sé l'attenzione del pubblico, ecco che leggeva il Vangelo, fa­ceva recitare il Rosario, invitava ad andare

a Messa. Aveva un successo enorme».

Ma questo non è un museo convenzionale.

«Esatto. Non è un luogo con reperti chiusi in bacheche. Tutto è a misura di bambino, molto visivo, interattivo. Accadono magie, ci sono effetti speciali, animazioni, spetta­coli. I bambini possono partecipare alle ma­gie usando monitor touch-screen. Abbiamo poi ricreato nei dettagli la stanza di New York in cui le sorelle Margaret, Kate e Leah Fox, le fondatrici dello spiritismo, facevano le sedute spiritiche alla metà del 1800. Ci sono tavoli che si muovono, un pianoforte che suona da solo e immagini che compaio­no sulle pareti. Nella realizzazione del Mu­seo mi hanno dato prezioso aiuto Alessan­dro Marrazzo, famoso scenografo cinemato­grafico, e l'architetto Cristiano Isnardi. Si tratta di un progetto in continuo divenire: ho idea anche di realizzare una rassegna di teatro dei burattini, per togliere un po' i bambini dalla televisione».

Sempre nello spirito della solidarietà

Ovviamente. La mia è sempre stata una magia per la vita e anche questa struttura è finalizzata alla solidarietà. Io ho avuto tanto dalla vita. Ho avuto la possibilità di imparare a divertire divertendomi a mia volta, ed è natu­rale che cerchi di dare qualcosa agli altri. Anni fa ho anche fondato Magi­ciens sans Frontières, una organizzazione di cui fanno parte oltre 400 fantasisti, prestigiatori, giocolieri che organizza spettacoli nel mondo raccogliendo fon­di per i bambini poveri o ammalati».

 

Qual è il segreto della sua energia?

«Il sorriso dei bambini è la mia ricarica. Un giorno ho incontrato lo scrittore Dominique La Pierre che mi ha detto: "Tu hai una for­tuna enorme. Perché facendo sorridere nella sofferenza, in un certo senso riesci già a gua­rirla". Il sorriso è una medicina favolosa».

Nicola Allegri

UNA MAGIA PER LA VITA - FESTA DELLA FONDAZIONE MAGO SALES 17° edizione

 Il mago sales ringrazia tutti i volontari e artisti che, con la loro presenza gratuita e professionale, hanno trasformato una giornata di festa in una domenica veramente magica e indimenticabile. Grazie a tutti voi abbiamo regalato un sorriso ai bambini del mondo.

RACCOLTI  7661,93 €

COLLE DON BOSCO 12 maggio 2013

LA MAGIA INCONTRA LA SOLIDARIETA' SULLE ORME DEL GIOVANE DON BOSCO.

Alla pagina Manifestazioni del sito trovi tutte le foto e i commenti della festa: http://www.sales.it/index.php/fondazione/manifestazioni/136-17-raduno-al-colle-don-bosco-12-maggio-2013

Mago Sales 2013 025

Mago Sales sarà ancora una volta il protagonista della giornata «Una magia per la vita» al Colle Don Bosco. La Terra dei Santi è pronta a ospitare la manifestazione di domenica. Sul sagrato della basilica inferiore dei Becchi
Un'arte diventata simbolo di solidarietà e di progetti umanitari che oggi sono una realtà.
La magia in aiuto dei bambini più poveri del mondo da sempre contraddistingue don Silvio Mantelli, da 40 anni salesiano missionario sono attesi oltre 400 artisti e migliaia
di spettatori. A organizzare l'evento la Fondazione Mago Sales per ricordare «che 200 anni fa nei prati del Colle un giovane Giovanni Bosco amava stupire i suoi coetanei con trucchi e magie». Molti gli artisti amici di don Silvio: tra di loro Arturo Brachetti già ospite a Castelnuovo Don Bosco in passate edizione di «Una magia per la vita». La giornata all'insegna di trabocchetti, cappelli a cilindro e pozioni magiche, prenderà il via alle 10 con l'esibizione sul piazzale del tempio di prestigiatori, trucca bimbi, giocolieri, acrobati. E ancora clowns e numerosi volti noti del mondò della magia da tutta Italia. Tra gli altri ci saranno i circoli magici di Milano, Genova, Roma e Bologna, Vip Clowns, Quelli del Botto e I Familupi. «Una vera e propria carrellata - anticipa Mago Sales - di grandi artisti che animeranno l'atmosfera». Alle 12 la messa celebrata da don Sil-vio Mantelli con il coro gli Alunni del Cielo.
Dalle 15 spazio al Gran galà della magia presentato e coordinato da Walter Rolfo, mago torinese, noto per la sua partecipazione alla trasmissione di Rai di Raffaella Carrà «Carramba che fortuna» nelle vesti di carramba boy. Il giovane artista che, nel 2015 organizzerà i mondiali di magia in Italia, presenterà i testimonial della Fondazione Mago sales. Sul palco si alterneranno: Alexander, Mirko Menegatti, Walter Maffei, Carlo Cicala, Andrea Pretrosillo, Jonny Magich, Mago Sales, Lord Nobody e Lilyth. Ospite d'onore Arturo Brachetti.

Da "La Stampa Asti – venerdì 10 maggio 2013

17° festa della Fondazione mago Sales

locandina2013

La FONDAZIONE MAGO SALES

Domenica 12 maggio 2013

“Dopo il grandissimo successo dell’apertura del museo della magia a Cherasco”

vi invita

al Colle don Bosco per la Festa “una magia per la vita” 

17° edizione 2013

 

PROGRAMMA

 

Sabato 11 maggio

   Accoglienza presso la cascina dei salesiani per la serata e per notte. E’ d’obbligo la    prenotazione    entro giovedì 9  maggio

Domenica 12 maggio

Ore 9: Accoglienza e consegna degli omaggi

Ore10: Esibizione sul piazzale del Tempio di prestigiatori, clowns, trucca bimbi, giocolieri ed            acrobati provenienti da tutta Italia. Hanno già dato la loro adesione i seguenti gruppi:            Circolo Amici della Magia di Torino, Quelli del Botto, I Familupi, Comunità Papa Giovanni,            Vip Clowns, Circolo magico Artigiano, Circolo illusionisti Piemonte, Circoli magici di            Milano, Genova, Roma, Bologna,Brescia., ecc.

Ore12: Santa Messa celebrata da don Silvio Mantelli (mago Sales) ed animata            dal coro “ GLI ALUNNI DEL CIELO”, con la partecipazione dei            numerosi artisti,  «rigorosamente con abito di scena».

Ore 15: GRAN GALA’ DELLA MAGIA

      Walter Rolfo (organizzatore nel 2015 dei mondiali di magia in Italia) presenterà i        testimonials della Fondazione Mago Sales.

Tra gli ospiti: Alexander, Mirko Menegatti, Lord Nobody, Walter Maffei,                                Carlo Cicala, Andrea  Petrosillo, Jonny Magich, Mago Sales, Lilyth  

I contributi raccolti verranno interamente destinati per i progetti umanitari della Fondazione Mago Sales: costruzione di una scuola in Uganda a Gulu e per la costruzione di una casa di prima accoglienza in Mozambico.

Avviso importante:

PARTECIPAZIONE DEL PUBBLICO

Non è necessario prenotare. Consegna dei biglietti ingresso allo spettacolo del pomeriggio a partire dalle ore 10. Siete pregati di prenotare i vostri posti al mattino.

                       

PARTECIPAZIONE DEGLI ARTISTI

I gruppi sono pregati di dare la loro adesione entro il 9 maggio, in modo da organizzare al meglio la manifestazione e preparare un comunicato stampa con i nomi dei vari circoli partecipanti. Ad ogni gruppo verrà offerto: biglietto ingresso galà del pomeriggio, il libro dei primi dieci anni, l’attestato di “Magiciens sans Frontieres”, il video dell’intera giornata magica.

Per aggiornamenti: consulta il sito www.sales.it

Info: Fondazione mago Sales – e-amil Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel 011 9538353 – 335 473784

INAUGURAZIONE MUSEO DELLA MAGIA

 

 CIMG5068

Sabato 27 aprile 2013

  INAUGURAZIONE E APERTURADEL MUSEO DELLA MAGIA

CHERASCO (Cn) via Cavour, 35 nell’ex asilo

Saranno presenti personalità nazionali e internazionali del mondo magico (Silvan, Raul Cremona, mister Forest, Marco Berry, Alexander, ecc) ,giornalisti accreditati e televisioni nazionali, autorità civili e amministrative e tantissimi curiosi che non hanno mai smesso di sognare e provare, ancora, meraviglia.

Programma:

- Sabato 27 ore 16: INAUGURAZIONE

                     Quindi: a partire dalle ore 16,30, porte aperte al pubblico dei visitatori

- Domenica 28 aprile ore: mattino 9,30 – 12,30 ; pomeriggio 15 – 18

                     continua la visita al museo con percorsi guidati e spettacoli di magia

- Il museo, con lo stesso orario, resterà aperto per tutto il mese di maggio, eccetto che al lunedì    (giorno di chiusura).

Maggiori informazioni su orari, prenotazioni e visite a partire dal mese di giugno sul sito: www.museomagia.it

Il museo, unico in Europa, prevede un percorso storico e didattico tra illusione e realtà. Adulti e bambini immersi in un contesto fiabesco, potranno vivere un'esperienza unica, ripercorrendo le vicende dei grandi maghi, osservando spettacoli e rappresentazioni sceniche, sperimentando effetti magici. Il Museo, frutto dell'intensa attività condotta da don Silvio Mantelli, in arte Mago Sales, “missionario della gioia” è uno dei tasselli del grande progetto di educazione ai “valori d’un tempo”, quali l’attesa, la meraviglia, l’ascolto, la partecipazione e la solidarietà. E’ questo lo spirito che anima il nuovo museo, sostenuto e promosso da personalità di grande successo quali, tra gli altri, Arturo Brachetti, allievo del Mago Sales. La realizzazione scenica è stata di Alessandro Marrazzo.
Il Museo, con una superficie di più di 1.500 Mq. si articola in 4 sale tematiche e altrettanti percorsi, allestiti scenograficamente, in grado di suggestionare e coinvolgere il visitatore. Completano lo spazio museale un grande teatro adibito a spettacoli di illusionismo, una biblioteca interamente dedicata al tema “magia”, con oltre 18.000 volumi consultabili per studio e ricerca e la cappella “magica” del mago Sales.

E… ricordate che tutto quello che vedrete sarà autenticamente falso, ma estremamente divertente e arricchente.

 

AUGURI IN CRISTO RISORTO

Auguri di Buona Pasqua da tutti i volontari della Fondazione Mago Sales e dai bambini del mondo.

bambinibagladesch

“Andate, Correte... Annunciate ai piccoli e ai grandi che Cristo, nostra pace,

è Risorto"

 

Pasqua di Risurrezione: Compleanno della vita

Dona

Ad ogni prato le sue pratoline,

ad ogni albero i suoi frutti,

ad ogni muro la sua lucertolina,

ad ogni ruscello i suoi sassi,

ad ogni fosso la sua lumachina…

 

ad ogni bimbo la sua trottola

ad ogni vecchietta una carezza,

ad ogni giovane la speranza

ad ogni malato la tenerezza.

ad ogni guerra la tua condanna,

ad ogni ingiustizia il tuo “Guai a voi”,

ad ogni moribondo la tua pace

 

ad ogni croce la tua RISURREZIONE

 

 

SPETTACOLO DI MAGO SALES A TORINO

DOMENICA 17 MARZO ORE 16 presso STEAMBOAT - via Po, 53 Torino

Siete tutti invitati

Locandina MAGO SALES

MAGO SALES A RAI2 "SULLA VIA DI DAMASCO - sabato 9 febbraio 2013

 

Alla pagina http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-252cbb2c-b93b-46e5-9af1-09e0daae078d.html

Potete vedere la registrazione Rai con mago Sales sul tema "IL DONO DEL SORRISO"

la trasmissione è andata in onda sabato 9 febbraio 2013 su Rai2 -"Sulla via Damasco" con Mons. giovanni d'Ercole"

 

ACQUA: NUOVO PROGETTO DI SOLIDARIETA' 2013

 

 acqua kenya2

 La Fondazione Mago Sales si impegna  a realizzare per il nuovo anno 2013 due grandi progetti in Africa (Nord del Kenya) a beneficio di popolazioni che soffrono tutt'ora la sete.

1° Progetto: Continuiamo ad sostenere l’opera di suor Serafina, missionaria della Consolata in Kenya per la costruzione di tanks (grandi vasche per la raccolta e conservazione dell’acqua piovana).

2° Progetto: Aiutiamo fratel Argese, missionario laico della Consolata, a ricostruire una diga per dare acqua e vita alle 250.000 persone dell’area di Mukululu nel Nyambene, Meru, Kenya.

Alla seguente pagina del nostro sito

http://www.sales.it/index.php/fondazione/giornalino/SSB63.pdf

e cliccando sul "giornalino n. 63", potete leggere in modo più dettagliato tali progetti.

La Fondazione, con don Silvio, ringrazia quanti vorranno offrire il loro contributo per migliorare la situazione di estrema precarietà e povertà in cui si trovano a vivere queste pipolazioni dell'Africa. Anche una sola goccia donata a un piccolo della terra, migliora il mondo e noi con lui.

 

L’acqua un bene prezioso.

L’acqua è fonte di vita. Da lei dipende l’esistenza di ogni essere vivente e l’elemento umano non fa eccezione. E’ il bene più prezioso che abbiamo… ma non sempre ce ne rendiamo conto. Per anni è stata considerata un bene di scarso valore in quanto ritenuta di fatto inesauribile e di nessun costo reale.

L’acqua è un diritto di ogni essere vivente, ma, ancora oggi, troppe persone nel mondo non hanno questo diritto.. . il diritto alla pioggia. Gli orchi delle favole sono reali e detengono un potere sulle acque del mondo, forse, anche solo per il privilegio di abitare in zone della terra con sovrabbondanza di questo bene. E noi abbiamo questo privilegio.

Le stime medie indicano un consumo di 350 litri d'acqua al giorno per una famiglia

canadese, di 165 per una europea e di 20 litri per una famiglia africana… troppo poco.

Attualmente un abitante della terra su cinque non ha acqua potabile a sufficienza: 1,2

miliardi di persone.

In 29 Paesi il 65% della popolazione è al di sotto del fabbisogno idrico vitale.

Oltre 1 miliardo di persone beve acqua "non sicura" e 3,4 milioni di persone ogni anno (5 mila bambini al giorno) muoiono a causa di malattie trasmesse dall'acqua.

Di fronte a questa catastrofe umana, nessuno può restare indifferente. Anche un solo bicchiere d’acqua dato a chi ha sete ritorna alla terra e la fa germogliare, migliorando il mondo intero. Ognuno di noi deve sentire questa grande responsabilità umana e cristiana.

Il Cristo in croce implora: “Ho sete”… e il Cristo oggi è presente in ogni piccolo della terra che soffre per la mancanza di questo suo inalienabile diritto.

 

p contatta-mago

p contatta-mago

logo-pdf

btn donateCC LG

logo smilab

logo smilab

Visitor counter, Heat Map, Conversion tracking, Search Rank